Scegli il tuo percorso.

y1p1bdz-57vk659k6sleifwatetonmsgipb-kiaai87t6j4xyb5zjwdtlru3iiu0adcCiao, hai scelto la tua meta? Bene, ora arriva la parte più difficile, scegliere il tuo percorso. Per andare da Roma a Milano esistono infinite possibilità.
Potresti decidere di farti le strade di campagna per goderti la natura e i suoi benefici (in proposito leggi questo) oppure potresti scegliere di passare per Napoli, portando con te a Milano una buona dose di sfogliatelle.
La cosa importante non è quale sia la tua preferenza, la cosa importante è che una volta scelto il tuo percorso tu non cominci a cambiare idea.
Certo ci possono essere occasioni in cui una persona ESPERTA in viabilità ci consigli di prendere una scorciatoia, ma quando abbiamo preso una decisione (dopo aver effettuato le dovute riflessioni) nessuno deve distogliervi dal vostro percorso.

Troppo spesso quando abbiamo un obiettivo arriva sempre chi ti dice “ma no, così non ce la fai, ti conviene fare in questo modo” “lascia stare dai retta a me fai così” “io ci sono riuscito fai in quest’altro modo” e via dicendo.
Risultato? Cominciate a girare in tondo seguendo un po’ tutti ma a Milano non ci arrivate mai.

Per raggiungere i tuoi obiettivi (dopo che questi sono chiari e ben definiti) ci sono poche cose da fare:

– Trova il percorso migliore per arrivarci facendoti aiutare se possibile da chi ha già raggiunto quell’obiettivo, studiando dunque la sua strategia vincente.
– Definisci il percorso suddividendolo in passaggi chiave (step)
– Vai avanti dritto per la tua strada senza lasciarti influenzare da chi ti distrae.

Se manterrai saldo il tuo spirito nessuno ti fermerà, e soprattutto ricordati che più importante del “Come” è il “Perchè” quindi se la motivazione è valida anche a costo di andarci a piedi a Milano ci arriverai.

E ora “la rotta viene calcolata” 😉 Yes i want.

Gli ostacoli del successo

Ciao, oggi voglio parlarti degli ostacoli del successo. Tutti noi abbiamo i nostri sogni, i nostri traguardi da raggiungere, i nostri obiettivi. Ed esattamente come un corridore olimpico tutti noi abbiamo davanti degli ostacoli, più o meno difficili da superare.

corsa_ad_ostacoli

Ebbene in questo momento ti chiedo di pensare ad un tuo obiettivo (promozione sul lavoro, un esame importante, la tua laurea, un successo sportivo etc.), quando sarà diventato chiaro e ben definito ti invito a scrivere nero su bianco 10 ostacoli che ti separano dalla tua meta.

Ad esempio per un venditore: “Voglio riuscire a concludere 5 nuovi contratti con altrettanti clienti”
Ostacoli
1- Non riesco a trovare nuovi contatti
2- Un collega difficile osteggia il mio lavoro e perdo tempo utile
3- Sono preso da altre attività e non riesco a dedicarmi alla vendita

E via dicendo, fino al numero 10.

Ora finita la tua lista (se proprio non riesci a trovare 10 ostacoli meglio per te 😀 ) voglio che ti fermi un attimo a riflettere su una domanda.

Quanti tra gli ostacoli scritti sono generati da te stesso? 

Ritornando al nostro esempio il terzo ostacolo dice “Sono preso da altre attività e non riesco a dedicarmi alla vendita” ebbene, queste attività da cui sei preso sono irrinunciabili? Il tuo capo ti obbliga a dedicarti ad altre attività o sei tu che perdi il tuo tempo su internet, tra facebook e myspace?
Se sarai onesto con te stesso probabilmente ti accorgerai che la maggior parte degli ostacoli sono auto-prodotti. Ma allora perchè?
Perchè ti metti i bastoni tra le ruote?

Fai un bel respiro, riparti da zero. Supera i TUOI ostacoli, cercando di togliere sul tuo percorso verso il successo quelli che stai creando da solo.

E ora, stringendo i denti, inizia a correre. Vai.

Ora è il momento

clock2
Non esiste un momento migliore. Esisti ORA. Non pensare mai più al passato. Non tornerà più perchè è PASSATO. Non pensare al futuro. Il futuro è ORA. Quello che scegli ORA sarà il risultato di domani. Riprendi in mano la tua vita.

Voglio darti un piccolo compito:
– Scrivi su un foglio di carta 5 obiettivi importanti
– Scrivi sotto ai 5 obiettivi la scadenza temporale entro la quale i tuoi obiettivi si realizzaranno
– Scrivi a caratteri cubitali sotto la data la parola ORA 

Appendi questo foglio bene in vista, in modo che tutte le volte che lo guarderai ti ricorderai che ORA è il momento per realizzare i tuoi obiettivi. Ogni piccola azione concreta ti avvicinerà ai tuoi risultati. Ogni piccolo passo in avanti ridurrà la distanza dalla tua meta. Non esitare mai. Alza la testa, con fermezza e determinazione vai a prendere quello che vuoi. Se ti stai domandando quando comincerai a vincere nella vita sappi che la risposta è ORA

Yes i want. Alzati, Ora.

Il volo del calabrone

alitalia-thumbIl calabrone non può volare. La sua struttura fisica, la sua conformazione aerodinamica e il suo peso non gli permettono di alzarsi in volo. Il problema è che nessuno lo ha avvertito.

Ti sembrerà ridicolo ma è proprio così. Secondo tesi scientifiche il calabrone non è in grado di volare. Eppure lui ci riesce. Nessuno gli ha mai detto “Ehi guarda che tu non puoi volare” altrimenti ora vedremmo solo grandi scarafaggi con le ali camminare

Lui è lì, solitario che svolazza su qualche fiore, senza dar peso a queste dicerie. Lui vola, non è cosciente del fatto che non potrebbe farlo.

E a te è mai capitato? Qualcuno ti ha mai detto “Non sei portato per questa cosa quì” “Lascia stare che non hai le capacità”?

Beh se ti hanno detto queste frasi hai davanti a te due scelte. La prima è che dai ascolto a quello che dicono le persone e cominci a camminare. La seconda è che apri le tue ali e cominci a volare.

Nessuno deve decidere quello che puoi o non puoi fare. Solo tu scegli. Dimentica quello che ti hanno detto e un passo alla volta riprenditi l’arte del volo. Io ti dico che puoi farlo. Tu che ne dici?

Yesiwant.

5 Azioni per migliorare la tua giornata.

new-super-mario-bros-20050515005341289
Ciao, dopo l’articolo su come uscire dalla crisi (questo) voglio darti 5 azioni che se eseguite quotidianamente renderanno ogni tuo giorno migliore, stimolando una sensazione di benessere e di energia, permettendoti di affrontare gli impegni quotidiani con maggiore sprint.

1 – Appena ti svegli non correre verso il frigo, ma fai 3 respiri intensi e ritrova il contatto con il tuo corpo ancora irrigidito dalla notte. Sciogliti un pochino con uno stretching leggero, senza fare esercizi troppo drastici o movimenti violenti.

2- La mattina (ma anche durante il giorno può andare bene) visualizza il tuo successo. Voglio in pratica che immagini le sensazioni piacevoli che proverai nel momento in cui avrai realizzato il tuo obiettivo (Es. “Ottenere una promozione sul lavoro”)

3- Controlla l’alimentazione, durante tutto il giorno. Evita cibi grassi, fritti o molto pesanti. Mangiare leggero stimola processi di benessere psico-fisici.

4- Aiuta almeno una persona. Quando aiutiamo qualcuno in una qualsiasi cosa ci sentiamo meglio. Stimoliamo la nostra socievolezza e facciamo in modo che gli altri si aprano a noi. Aiutare qualcuno è semplice ed è uno dei primi modi per stare bene. (Attenzione a non farti sfruttare però, quella è un altra cosa :))

5- Sorridi. Tutto quì, magari non ci riuscirai, magari certe volte è proprio faticoso, ma sforzarsi ogni giorno per mantenere un sorriso sincero e aperto alla nostra vita rende le nostre giornate magnifiche. Se proprio hai una di quelle giornate nere mettiti nel tuo iPod un bel po’ di musica piena di energia e grinta, ritroverai subito il sorriso!

Bene, ti invito a seguire queste semplici azioni ogni giorno, riuscire a migliorare la propria vita è qualcosa che parte dal nostro impegno quotidiano. Se ogni istante vivrai con energia e col sorriso la tua vita (fatta di istanti) sarà una vita di successo e di soddisfazioni.

Yesiwant. La via per il successo personale.

Allenarsi al cambiamento

Il cambiamento è la cosa più difficile da accettare, ma è fonte di inesauribile miglioramento. Ogni cambiamento fatto ci porta magari delle difficoltà, ma inevitabilmente porta freschezza e il più delle volte migliora la nostra vita.

pict_20080401pht25392
Ti propongo un sistema divertente per allenarti al cambiamento.
Individua tre abitudini tipiche della tua giornata.

Es.
1 “Mi alzo prendo il caffè”
2 “Studio su quella scrivania dopo pranzo”
3 “Guardo un po’ di tv prima di cena”

Ora voglio che per cinque giorni tu stravolga queste abitudini ogni giorno. Cioè ogni giorno sostituisci una delle tre azioni con una diversa.

Es.
Lunedì: “Mi alzo e bevo un orzo” “Studio in un parco” “Leggo un libro prima di cena”
Martedì: “Mi alzo e bevo una tisana” “Studio in biblioteca” “Faccio un solitario prima di cena”
Etc.

Capito come funziona? Ora, anche se ti potrebbe sembrare facile, cambiare le proprie abitudini è la cosa più difficile da fare. Soprattutto cambiarle così spesso. Eppure allenarsi per una sola settimana ti porterà benefici immensi. Questa tecnica ti consentirà di allenare il tuo cervello al cambiamento, e ogni volta che ti servirà sarai pronto per cambiare quelle situazioni importanti della tua vita.

Meglio cambiare ne?

Tutti imparano a camminare

caught_in_the_middle_by_xrawramanduhx
Quando sei piccolo, molto piccolo, non cammini. Non lo sai fare. Vai a quattro zampe. Poi piano piano ti sfidi. Ti dici “ma sì, tutti intorno a me stanno in piedi e sembrano così veloci, così scattanti, imparare a camminare deve farmi proprio migliorare!”

Detto questo Ti alzi. Caschi. Ti rialzi. Ri-caschi. Ti rialzi. Ri-caschi. Ti rialzi. Ri-caschi. Ti rialzi. CAMMINI.

Perchè? Perchè tutti i bambini imparano a camminare? Per quale ragione nessun bambino all’ennesima volta che cade magari anche facendosi male si ferma? Secondo te è perchè quando eri piccolo qualcuno ti incitava a rialzarti? O ti obbligava?

NO. Tu avevi deciso di RIALZARTI. Avevi scelto di CAMMINARE, non di restare tutta la vita per terra. Volevi una cosa. L’hai ottenuta.

Perchè oggi non è sempre così? Cosa è cambiato da allora? Per quale maledetto motivi oggi quando vuoi una cosa ti fermi anche solo dopo la prima difficoltà?  Hai un obiettivo? ALZATI e vallo a prendere. Ti costasse anche 10,100,1000 cadute. Tu ti RIALZERAI SEMPRE e combatterai ogni istante. Camminerai. Vincerai.

Yesiwant.

Che fai ancora lì per terra?  Alzati. Ora.