Gli strumenti del tuo successo

Ciao, rieccomi da te a parlarti di qualcosa di fondamentale: Gli strumenti del tuo successo.

materiale-e-strumenti-per-riparazioni

Durante la giornata nelle tue varie attività (lavoro, studio, sport, relax etc.) ti trovi a dover usare diversi strumenti, ad esempio il Computer in molti casi, oppure attrezzature particolari per un lavoro o qualunque genere di strumento che ti possa essere utile per il regolare svolgimento di esse.

Ora, per avere successo e concretizzare il tuo lavoro, hai bisogno di tenere a mente due fattori:

– Gli strumenti devono essere il top
– Tu devi saperli sfruttare al massimo

Solo in questo modo risparmierai molto tempo utile, riuscirai ad essere più efficace e soprattutto riuscirai a svolgere le tue attività nel migliore dei modi.
Prova ad immaginare un falegname costretto a costruire un mobile con un solo cacciavite e un solo martello, di sicuro non riuscirebbe a tirar fuori un prodotto eccellente.

Hai tralasciato qualche strumento ultimamente? Sei indietro con la tecnologia? Bene allora rimettiti sotto e torna in forma.
Yes i want.

P.s. Anche il cellulare deve essere uno strumento utile a semplificarti la vita… Non complicartela! 🙂

Annunci

“C” come Check!

Ciao, oggi ti parlerò di una cosa molto importante, il controllo (o monitoring).

Nelle attività che svolgiamo e che sono strettamente connesse con il nostro successo (esami, lavoro, passioni personali) è parte fondamentale del nostro percorso il controllo.

controllo 

Così come lo Stato si affida all’ISTAT per monitorare la situazione del paese a 360° è bene che voi facciate lo stesso nelle vostre attività, per riconoscere cose quali: limiti, perdite di tempo, azioni critiche, posizioni favorevoli o sfavorevoli e altri dati importanti.

Per iniziare il controllo ti offro cinque domande che ti possono aiutare nel monitoraggio:

1-  Come ho suddiviso il lavoro da svolgere?
2- Sono stato fedele alla pianificazione iniziale?
3-  Ho impiegato bene il tempo a disposizione?
4- Quali sono stati i momenti in cui ho avuto maggiori difficoltà e quelli con minore difficoltà?
5- Quali sono i punti deboli del lavoro svolto?

Rispondendo con sincerità a queste domande, troverai automaticamente una via più efficace per svolgere la tua attività.

Ricorda che non esiste un piano perfetto, tutto è migliorabile, la cosa importante è dunque capire i propri errori, correggere il tiro e ripartire ancora più determinati.

Ora controlla. E vai. Yesiwant.

Ora è il momento

clock2
Non esiste un momento migliore. Esisti ORA. Non pensare mai più al passato. Non tornerà più perchè è PASSATO. Non pensare al futuro. Il futuro è ORA. Quello che scegli ORA sarà il risultato di domani. Riprendi in mano la tua vita.

Voglio darti un piccolo compito:
– Scrivi su un foglio di carta 5 obiettivi importanti
– Scrivi sotto ai 5 obiettivi la scadenza temporale entro la quale i tuoi obiettivi si realizzaranno
– Scrivi a caratteri cubitali sotto la data la parola ORA 

Appendi questo foglio bene in vista, in modo che tutte le volte che lo guarderai ti ricorderai che ORA è il momento per realizzare i tuoi obiettivi. Ogni piccola azione concreta ti avvicinerà ai tuoi risultati. Ogni piccolo passo in avanti ridurrà la distanza dalla tua meta. Non esitare mai. Alza la testa, con fermezza e determinazione vai a prendere quello che vuoi. Se ti stai domandando quando comincerai a vincere nella vita sappi che la risposta è ORA

Yes i want. Alzati, Ora.

Time management – Legge di Parkinson

Minor tempo maggior motivazione = maggior rendimento.

Vi è mai capitato? Probabilmente sì, quando ci resta poco tempo per portare a termine un obiettivo diventiamo improvvisamente più veloci e più motivati e riusciamo a lavorare in maniera sovrumana e più efficace.
L’esempio più lampante è quello di Pierino che durante tutta l’estate non apre mai il suo quaderno per fare i compiti delle vacanze, e poi ad una settimana dall’inizio del nuovo anno scolastico riesce (lavorando 19 ore al giorno) a finire l’enorme mole di compiti.

syd-5aerlntueyg1b1urwbro_layout
Ebbene, volete ridurvi sempre all’ultimo momento come Pierino? Se vi piace non fare niente per due mesi e poi ammazzarvi e stressarvi per una settimana fate pure, ma voglio darvi un piccolo trucchetto che vi farà vivere meglio e vi farà essere produttivi anche con obiettivi che apparentemente sono lontani.

Supponiamo di trovarci ad un mese dall’esame universitario X, e per superarlo dovrete studiare 300 pagine. Avreste quindi a disposizione 31 giorni, dunque 300/31 = 10 pagine giornaliere (arrotondate per eccesso). Ora supponiamo che queste 10 pagine giornaliere siano studiabili in 2 ore.
Bene, prendete il vostro Timer (conto alla rovescia) e impostatelo in modo da avere a disposizione per le vostre 10 pagine 1 ora e 45 minuti, facendo in modo che riducendo il tempo a disposizione aumenterà la vostra motivazione e quindi il vostro rendimento.
Così facendo vi ritroverete sotto l’esame a non dovervi affaticare e a non dovervi stressare inutilmente.

Una buona pianificazione vi porterà ad un accumulo notevole di tempo, e unendo una buona pianificazione ai principi della legge di Parkinson vi ritroverete a faticare per meno tempo e a migliorare il vostro rendimento.

Buon lavoro!

La tua agenda 2009..

Che ci sia piaciuto o meno il 2008 ci ha lasciati ed un nuovo numero si è aggiunto: 2009. Voglio invitare tutti voi a fare una cosa molto importante, che sicuramente migliorerà la vostra vita e renderà questo anno migliore del precedente.

Comprate la vostra agenda personale!

Dovete sapere che VEDERE i nostri impegni scritti giorno per giorno ora per ora nella nostra agenda ci rende più semplice trovare quel tempo che continuamente ci manca. Ma dove finisce?

Semplicemente quando non scrivete i vostri appuntamenti e le vostre scadenze ma li visualizzate nella mente vi resta più difficile inquadrare le vostre giornate e di conseguenza riuscire a svolgere tutte le attività che vi interessano. Voglio però invitare tutti voi a segnare sull’agenda solamente quelle cose ritenute IMPORTANTI per il raggiungimento dei vostri obiettivi, non scrivete ad esempio “leggere il mio profilo di facebook”; sicuramente questa attività potrà sembrare rilassante, ma avrete certamente del tempo per controllare i vostri blog preferiti o facebook a fine giornata, quando cioè avrete già portato a termine i vostri step giornalieri.

Bene, comprate la vostra agenda (vi consiglio quelle a planning settimanale) e cominciate a visualizzare le cose importanti, vedrete che non solo ritroverete il vostro tempo perso, ma ne avrete in abbondanza per portare avanti più di un sogno..

Ciao!