5 Azioni per diventare fortunato

Credi veramente che esista la fortuna?
Bene, sono d’accordo. Siediti su una poltrona e aspetta che arrivi anche da te.
Ma sei sicuro che questo sia il modo giusto per trovarla?
Essere fortunati non è una caratteristica di qualcuno. Essere fortunati vuol dire vivere seguendo determinati criteri. Qualcuno lo fa inconsapevolmente. E sempre questo qualcuno viene definito “Fortunato” dalle persone.
Oggi voglio insegnarti a diventare fortunato.
“Eh ma dai, impossibile.. Fortunati si nasce non lo si diventa leggendo un articolo..”
Se ne sei convinto, torna pure a sederti. Ma se vuoi migliorare la tua vita continua a leggere 😉
n_quadrifoglio_1024_1
5 azioni per diventare fortunato in una settimana:

1. Convinciti di essere fortunato
Qualunque cosa ti accada interpretala come un segno positivo, che migliorerà la tua vita.

2. Cambia le tue abitudini
Chi fa sempre le stesse cose otterrà sempre gli stessi risultati. Prova a cambiare, trova nuovi stimoli e cerca nuove strade per la tua vita. Questo articolo ti può aiutare (link)

3. Aiuta qualcuno
Darsi da fare per le altre persone, per qualcuno che ti è caro, magari un amico o un parente, è fonte di inesauribile fortuna. Se aiuterai qualcuno con il semplice intento di renderti utile troverai una grande fortuna, ma non aspettarti niente in cambio, o non tornerà mai niente.

4. Poniti obiettivi nuovi
La fortuna aiuta gli audaci. Se non risichi non rosichi. Insomma tanti detti popolari, ma il succo è sempre quello, se non punti verso qualcosa, magari anche di grande come puoi pensare di avere fortuna? Credi veramente che un gratta e vinci basti per essere fortunati?

5. Apriti alla vita
Il punto 5 è da tenere a mente sempre. Quando ti apri agli altri, ti apri alla vita. Nel recente film “YESman” con Jim Carrey, il protagonista si auto-obbligava a rispondere si ad ogni domanda o richiesta. Certo, questa è una estremizzazione, ma se dirai un si ogni 2 no sarà un notevole miglioramento e sicuramente avrai una grande fortuna.

C’è qualcosa che ti impedisci di essere fortunato? Niente. Forse solo la tua mente.

Yes I Want.

Cura il tuo ambiente

Ciao, dopo un assenza forzata torno a scrivere con la voglia di incoraggiarti! Oggi ti parlerò di una soluzione molto importante che riguarda il tuo ambiente.

light-06-ambience__1Hai un luogo che ti mette a disagio? Per esempio un posto dove lavori, una stanza, la palestra dove ti alleni, insomma individua un luogo che ti mette in condizioni “negative”.

Ora, se trascorri molto tempo o trascorri momenti che ritieni importanti, e non sei soddisfatto del tuo stato d’animo, è importante innanzitutto trasformare il tuo ambiente.

Per farti capire bene questo concetto voglio farti un esempio:
“Mario Rossi” che trascorre molte ore in una classe grigia, con i banchi rovinati, la lavagna sporca e un illuminazione scarsa, si trova in una condizione negativa. Qualunque sia la sua capacità di studiare, di seguire le lezioni e di socializzare ad ogni modo troverà un ostacolo nell’ambiente intorno a lui.

Per evitare di trovarti nelle condizioni di Mario, quindi di non sfruttare al massimo le tue potenzialità e la tua produttività, parti dall’ambiente.

Se per esempio passi molte ore su una scrivania cerca sempre di tenerla ordinata, funzionale e ben illuminata, in modo tale da permettere al tuo corpo e al tuo inconscio di adottare stati positivi.

Fammi sapere (nei commenti) come hai trasformato i tuoi ambienti e se hai avuto un feedback positivo.

A presto!

5 Azioni per migliorare la tua giornata.

new-super-mario-bros-20050515005341289
Ciao, dopo l’articolo su come uscire dalla crisi (questo) voglio darti 5 azioni che se eseguite quotidianamente renderanno ogni tuo giorno migliore, stimolando una sensazione di benessere e di energia, permettendoti di affrontare gli impegni quotidiani con maggiore sprint.

1 – Appena ti svegli non correre verso il frigo, ma fai 3 respiri intensi e ritrova il contatto con il tuo corpo ancora irrigidito dalla notte. Sciogliti un pochino con uno stretching leggero, senza fare esercizi troppo drastici o movimenti violenti.

2- La mattina (ma anche durante il giorno può andare bene) visualizza il tuo successo. Voglio in pratica che immagini le sensazioni piacevoli che proverai nel momento in cui avrai realizzato il tuo obiettivo (Es. “Ottenere una promozione sul lavoro”)

3- Controlla l’alimentazione, durante tutto il giorno. Evita cibi grassi, fritti o molto pesanti. Mangiare leggero stimola processi di benessere psico-fisici.

4- Aiuta almeno una persona. Quando aiutiamo qualcuno in una qualsiasi cosa ci sentiamo meglio. Stimoliamo la nostra socievolezza e facciamo in modo che gli altri si aprano a noi. Aiutare qualcuno è semplice ed è uno dei primi modi per stare bene. (Attenzione a non farti sfruttare però, quella è un altra cosa :))

5- Sorridi. Tutto quì, magari non ci riuscirai, magari certe volte è proprio faticoso, ma sforzarsi ogni giorno per mantenere un sorriso sincero e aperto alla nostra vita rende le nostre giornate magnifiche. Se proprio hai una di quelle giornate nere mettiti nel tuo iPod un bel po’ di musica piena di energia e grinta, ritroverai subito il sorriso!

Bene, ti invito a seguire queste semplici azioni ogni giorno, riuscire a migliorare la propria vita è qualcosa che parte dal nostro impegno quotidiano. Se ogni istante vivrai con energia e col sorriso la tua vita (fatta di istanti) sarà una vita di successo e di soddisfazioni.

Yesiwant. La via per il successo personale.

Allenarsi al cambiamento

Il cambiamento è la cosa più difficile da accettare, ma è fonte di inesauribile miglioramento. Ogni cambiamento fatto ci porta magari delle difficoltà, ma inevitabilmente porta freschezza e il più delle volte migliora la nostra vita.

pict_20080401pht25392
Ti propongo un sistema divertente per allenarti al cambiamento.
Individua tre abitudini tipiche della tua giornata.

Es.
1 “Mi alzo prendo il caffè”
2 “Studio su quella scrivania dopo pranzo”
3 “Guardo un po’ di tv prima di cena”

Ora voglio che per cinque giorni tu stravolga queste abitudini ogni giorno. Cioè ogni giorno sostituisci una delle tre azioni con una diversa.

Es.
Lunedì: “Mi alzo e bevo un orzo” “Studio in un parco” “Leggo un libro prima di cena”
Martedì: “Mi alzo e bevo una tisana” “Studio in biblioteca” “Faccio un solitario prima di cena”
Etc.

Capito come funziona? Ora, anche se ti potrebbe sembrare facile, cambiare le proprie abitudini è la cosa più difficile da fare. Soprattutto cambiarle così spesso. Eppure allenarsi per una sola settimana ti porterà benefici immensi. Questa tecnica ti consentirà di allenare il tuo cervello al cambiamento, e ogni volta che ti servirà sarai pronto per cambiare quelle situazioni importanti della tua vita.

Meglio cambiare ne?

Ricaricare le batterie vitali – Visualizzazioni

resource_of_life_by_oo_rein_ooTi sarà capitato sicuramente una volta nella vita uno di quei giorni in cui l’unico stimolo del nostro cervello è quello di buttarsi sotto il piumone. Ci sentiamo deboli, svogliati, demotivati e la pigrizia ci avvolge sconfiggendo quello che vorremmo costruire.

Ebbene aldilà della causa (hai dormito poco, hai avuto discussioni o episodi negativi) che dovremmo cercare di eliminare a monte con azioni preventive, quello che ci rimane da fare è combattere lo stato negativo in cui ci troviamo.

Il rimedio generico che consiglio a tutti voi è quello di effettuare la tecnica delle “Visualizzazioni“; si tratta di una tecnica molto utilizzata dai Manager di tutto il mondo, in quei momenti in cui si ha poco tempo magari prima di un meeting e si deve subito tornare in forma.

Ecco cosa devi fare:

1. Trova una posizione comoda (seduto su una poltrona sarebbe l’ideale, in generale evita posizioni supine)
2. Inserisci nel tuo iPod o nel tuo lettore cd una musica rilassante, anche se personalmente ti consiglio di scegliere uno tra i brani delle compilation “Dan Gibson’s Solitude” (Link) che a mio avviso sono perfetti per il nostro scopo.
3. Comincia a rilassare tutti i muscoli del corpo, facendo particolare attenzione a non compiere movimenti bruschi, cerca di rilassarli mentalmente, concentrandoti su ogni singola parte del corpo, partendo dai piedi fino ad arrivare al collo e alla testa.
4. Immergiti (mentalmente) in un ambiente rilassante, visualizza per esempio di trovarti disteso su un prato all’ombra o vicino ad un lago, cerca di trovare il tuo luogo più idoneo e lasciati trasportare da quello che hai intorno. 
5. Controlla il tuo respiro, regolalo in maniera da essere a ritmo con il tuo ambiente visualizzato, immagina di inspirare energia positiva e di espirare stress e fatica.
6. Lentamente dopo circa 15 minuti torna ad aprire leggermente gli occhi, e comincia a riportare il ritmo del respiro a livelli più alti.

Questa tecnica ha effetti altamente rigeneranti, ma è bene esercitarsi con le visualizzazioni di ambienti rilassanti, dopo circa 3/4 volte che proverete questo rilassamente sentirete gradi benefici e soprattutto riuscirete a rinnovare la vostra energia vitale.

Fatemi sapere com’è andata!

Chi dorme (bene) piglia pesci!

Ciao a tutti, ci tenevo particolarmente a pubblicare un articolo riguardante il Sonno.
Molti di noi trascurano questa attività come se fosse una cosa inutile e solo una necessità fisica.  Niente di più sbagliato. Il Sonno (quello con la S maiuscola) è una delle attività più importanti di cui dobbiamo occuparci, perchè dormire bene è una delle basi per una vita di successo.

sleep-learning
Ecco un breve elenco dei benefici di un Sonno ottimale, e a seguire alcuni consigli e rimedi su come ottenere il massimo dalle nostre ore notturne.

Un sonno di buona qualità permette ad ognuno di noi:

  • di rigenerare le cellule muscolari del corpo
  • di produrre gli ormoni della crescita
  • di eliminare le tossine
  • di stimolare il sistema immunitario
  • di eliminare lo stress e conservare il buon umore
  • di ottimizzare la facoltà di apprendere e memorizzare
  • di mantenere lo stato vigile quando siamo svegli per evitare stati di sonnolenza

Bene, ora credo che tu abbia capito l’importanza del buon dormire.. Tuttavia molte persone hanno problemi e disturbi comuni o meno comuni che impediscono di fruire correttamente di un Sonno ristoratore.
Ecco i principali rimedi per dormire bene.

Per quanto riguarda l’ambiente dove dormiamo
– Massimizzare il buio nella stanza dove si dorme
– Eliminare rumori, ticchettii e qualunque fonte sonora di disturbo
– Mantenere l’ambiente areato ad una temperatura non eccessivamente fredda o calda (17/20 Gradi)
– Non guardare la Tv a letto

Per quanto riguarda il nostro fisico
– Evitare pasti pesanti a cena e possibilmente andare a dormire a distanza minima di 3 ore dalla Cena
– Svolgere una regolare attività fisica
– Evitare stress mentale e letture impegnative prima di dormire
– Adottare materassi e cuscini comodi secondo le proprie preferenze (evitare cuscini morbidi)

Rimedi generali contro l’insonnia
– Ascoltare musiche rilassanti (su questo punto suggerisco le raccolte di Dan Gibson “Solitude”
– Bere (ma almeno un’ora prima di andare a letto) tisane rilassanti o camomilla
– Andare a dormire e svegliarsi sempre agli stessi orari anche durante il week-end

Inoltre il mio consiglio più importante è quello di dormire a intervalli di 1h e 30, ovvero gli intervalli in cui si completa un ciclo completo del Sonno umano. Ad esempio se andate a letto alle ore 23:00 calcolatevi circa un 15 minuti per addormentarvi e poi mettete la sveglia dopo 7 ore e 30 minuti (ovvero 5 cicli completi da 1h e 30).
Questo vi permetterà di dormire in maniera regolare e più sana!

Ciao a tutti e Buonanotte! (Cioè volevo dire a presto! :))

Tempo di attività fisica!

I vantaggi per la psiche:
L’attività fisica fa bene al corpo, e potrebbe bastare, ma la ricerca medica e scientifica è ormai concorde nell’affermare che può giovare anche allo spirito. Il movimento fisico, infatti, porta ad una maggiore ossigenazione di tutti gli organi del nostro corpo, compreso il cervello! Ed una maggiore quantità di ossigeno all’apparato cerebrale può aiutare a ridurre i sintomi di alcuni disturbi psicologici, come: ansia, insonnia, stress, depressione eccetera. Alcune ricerche, inoltre, hanno dimostrato che l’attività fisica aiuta a migliorare la propria idea di sé e favorisce l’allontanamento dei pensieri negativi, lasciando il posto al buon umore. Questo, secondo gli esperti, sembra avvenire grazie a sofisticati meccanismi chimici ed enzimatici che, durante lo sport, il nostro organismo mette in atto e per mezzo dei quali si liberano le endorfine (sostanze euforizzanti che intervengono nella regolazione dell’umore) similmente a quanto avviene con l’assunzione di farmaci antidepressivi. In pratica, durante lo sforzo fisico la psiche ricava un doppio piacere: un effetto euforico per la produzione di endorfine ed un effetto ansioliticopoiché, mentre si suda, si distoglie la mente dalle preoccupazioni quotidiane.
(Fonte: Dica33 – Internet)


run_guy 

Ora, tralasciando il discorso estetico e la prova costume, fare una buona attività fisica porta dunque enormi vantaggi anche dal punto di vista mentale e psichico. Eppure abbiamo sempre molta difficoltà a trovare la motivazione giusta e la costanza per andare in palestra ad allenarci.
Vediamo in pratica come affrontare questo problema.

Step 1 Datti un obiettivo a medio termine.
Es. Scrivi su un pezzo di carta “Da quì a 1 mese voglio tonificare il corpo e ridurre la massa grassa del 3%”

Step 2 Stabilisci in base alle tue necessità quanti giorni a settimana farai attività fisica.
Es. 4 Volte a settimana palestra

Step 3 Appendi un calendario nella tua stanza e segna una “x” ogni giorno che vai in palestra.

Bene, considera che nel nostro esempio dovrai andare in palestra 4 volte a settimana per 1 mese (PlanXObiettivo: 4×4=16) Dovrai quindi inserire nel calendario 16 X belle grandi. Dovrai considerare ogni X come un conto alla rovescia che ti separa dal tuo obiettivo.
Ora visualizza il tuo obiettivo nel momento in cui è stato raggiunto:
Ce l’hai fatta, hai migliorato il tuo aspetto fisico con un solo mese di impegno costante, ti senti appagato, ti senti soddisfatto di te stesso e avverti una grande forza emergere dentro di te. Il tuo corpo respira a pieno ritmo con la tua mente, hai appena finito di mettere l’ultima “X” e già senti il bisogno di cominciare una nuova sfida più grande.

Bene, ora concentrati su questa sensazione di appagamento e di energia, e focalizzala ogni volta che un senso di pigrizia si avvicinerà a te. Tutte le occasioni in cui ti sentirai avvolto dall’ozio e dalla rinuncia scatterai con forza e prenderai ancora più coraggio, vincerai questa prova e raggiungerai il tuo obiettivo.
Yes i want.

Buon allenamento!